Cinque cose che non sai sui frutti del diavolo di One Piece

Scritto da : 5 luglio 2017 Nessun Commento

Se sei un vero amante della saga di Eiichiro Oda, puoi mettere alla prova le tue competenze scoprendo cinque cose che non sai sui frutti del diavolo di One Piece: un ottimo modo per fare un ripasso sui frutti del mare che danno a coloro che li ingeriscono delle capacità sovrannaturali.

Ecco cinque cose che non sai sui frutti del diavolo di One Piece

La prima delle cinque cose che non sai sui frutti del diavolo di One Piece riguarda la loro suddivisione. Sono tre, infatti, le categorie in cui i frutti si distinguono: ci sono i Paramisha, i Rogia e gli Zoo Zoo. I primi garantiscono poteri che hanno a che fare con la produzione di energia da parte del corpo; i secondi consentono di manipolare e di tenere sotto controllo un elemento naturale; i terzi assicurano diversi strati di trasformazione animale.

frutti del diavolo onepieceLa seconda delle cinque cose che non sai sui frutti del diavolo di One Piece è relativa alla loro quantità: in tutto dovrebbero esserci più di cento tipologie differenti. Chi mangia un frutto del diavolo viene indebolito nel momento in cui entra a contatto con l’acqua del mare e non è più capace di nuotare.

La terza chicca sui frutti dei diavolo è che essi vengono considerati in modo differente a seconda della location: per esempio nel Mare Orientale essi sono ritenuti dei demoni, mentre Vander Decken IX sull’isola degli uomini pesce definisce maledetto il loro potere.

I segreti dei Paramisha e dei Rogia

Tra le altre cinque cose che non sai sui frutti del diavolo di One Piece ci sono i segreti dei Paramisha, che tra tutti i frutti sono quelli che vengono reputati più deboli, dal momento che permettono di scoprire da subito le loro caratteristiche. In più, a volte non garantiscono dei miglioramenti tempestivi.

Infine, l’ultimo dettaglio che merita di essere conosciuto a proposito dei frutti del mare riguarda i Rogia: essi permettono di trasformare i corpi delle persone negli elementi che controllano, così che le persone stesse risultino intangibili e non subiscano danni nel momento in cui subiscono dei colpi. Ciò, però, non è sempre vero: il potere dell’Ambizione, per esempio, rende tangibili i corpi. I poteri dei Rogia, inoltre, sono vanificati sia dall’uso di agalmatolite che dal contatto con l’acqua di mare, proprio come succede con gli altri frutti del diavolo. E tu sapevi tutte queste cose su One Piece?

Commenta anche tu!

commenti