God Ener - One Piece World

God Ener


Ciurma appartenente : Sacerdoti Skypiea
Organizzazione o Gruppo : Popolo di Skypiea
Luogo : Skypiea
Frutto ingerito : Goro Goro



“Io sono un DIO!”

In un paese dove il sovrano è un dio, il sovrano deve possedere poteri sovrannaturali. Per questo Gan Forr, il primo dio di Skypiea, viene spodestato da Ener. Questi è un abitante di una particolare isola del cielo i cui abitanti sono caratterizzati da orecchie più lunghe del normale, allungate con pasta di riso. Ma la vera ragione del rovesciamento del trono di Gan Forr è l’immenso potere che Ener possiede: dopo aver mangiato il frutto Goro Goro, quello che dona il potere del fulmine, egli è diventato praticamente invulnerabile.
Egli basa proprio su questo la sua tirannia su Skypiea: grazie al fulmine può colpire ovunque, quando vuole, senza spendere energia. Grazie, inoltre, al Mantra, una tecnica di concentrazione che consente di sentire delle voci all’interno del corpo della gente e quindi di capirne le intenzioni, riesce ad essere (come il nostro Dio) ovunque in qualunque momento. Se poi ci mettiamo anche tutti i suoi sottoposti, ci si può immaginare della potenza di cui dispone questo sovrano.

Inoltre, bisogna pensare che, dopo aver acquisito il potere Goro Goro, viene pervaso da un’indole malvagia che ne manovra ogni azione. La consapevolezza della propria invincibilità lo porta a trattare i suoi sottoposti e credenti come pedine da usare per il suo ambizioso sogno: la creazione dell’Arca Maxim, con la quale vuole raggiungere il Warth Fatato (la luna…). Benché minima pietà traspare dal suo sguardo pieno di follia, nel momento che elimina le persone che non gli servono più, la freddezza con cui parla delle sue malvagie intenzioni lo rendono un vero nemico, pronto a tutto pur di raggiungere il proprio scopo, anche distruggere un’isola intera.

La sua potenza, come già detto, è caratterizzata dal fatto che, essendo un fulmine umano, è assolutamente impalpabile. Egli, nei combattimenti, si beffa dei suoi avversari che niente possono contro questa sua particolarità, nemmeno scappare. È forse possibile scappare da un fulmine? Se poi questo è spietato ed ha intenzione di distruggerti, puoi dire le tue ultime preghiere! Egli infatti emette scariche dal voltaggio assolutamente illimitato. Non c’è limite al potere di questo vero e proprio Dio, se non un muro contro cui non può nulla: la gomma. Questa, non conducendo l’elettricità, permette di colpirlo a piacimento, come se fosse fatto di carne ed ossa. Chi la possiede, inoltre, si può perfettamente difendere dai suoi attacchi elettrici. Un’altra tecnica che Ener utilizza è la fusione dei metalli, grazie all’alta temperatura scatenata dall’elettricità che scaturisce. Con questa tecnica cerca di battere Rufy, sul quale qualsiasi scarica, da 200 a 500 milioni di volt, non sortisce alcun effetto.

Caratteristiche tecniche :
Volley: la tecnica di base di Ener. Una “leggera” scarica elettrica che varia dai 200 ai 500 milioni di volt. La emette senza particolari mosse, con freddezza e rapidità disumane. Molti prodi guerrieri sono stati miseramente abbattuti da questa tecnica, usata contro pesci piccoli.

El-Thor: un colpo estremamente potente, col quale Ener distrugge porzioni di isole. Si tratta si una colonna discendente di elettricità pura che incenerisce tutto ciò che tocca. Nemmeno il Guardiano del Cielo (il serpentone praticamente eheh), al quale il Burn Bazooka di Wiper nn ha fatto niente, è rimasto sopraffatto da questo attacco micidiale.

Uccello Saetta, Hino/Belva del Fulmine, Kiten/Drago Elettrico, Janbure: 3 tecniche piuttosto sceniche e dalla bellezza inaudita, non sono altro che delle volley modificate in modo da colpire a distanza. Tutte e 3 si attuano quando Ener, toccando uno dei 4 tamburi (nel caso del drago Janbure ne tocca 2) sulla schiena col bastone, lo trasforma in una sfera elettrica e gli dà la forma: la prima è un uccello gigante di 30 milioni di volt che vola verso l’avversario e lo attraversa, incenerendolo; la seconda è un cane enorme di fulmini che corre contro il malcapitato e lo morde, trasmettendogli tutta l’energia elettrica addosso; l’ultima è un drago che si comporta come l’uccello gigante, ma colpisce con un voltaggio ben più alto.

Mamaragan: una tecnica attuata dall’arca Maxim, dopo aver creato le nuvole di fulmini. Crea una tempesta di fulmini che colpisce ovunque, senza lasciare scampo. Un attacco apocalittico, nel quale Ener mette tutta la propria follia e crudeltà.

Raigo: l’attacco più potente di cui Ener dispone. Dopo aver caricato le nuvole di elettricità, le fa condensare in una grande sfera nuvolosa contenente un enorme agglomerato di energia elettrica e fulmini. Inutile accennare anche minimamente alla potenza distruttiva dell’attacco. Basti sapere che un attacco del genere potrebbe far sparire un’intera isola.

Commenta anche tu!

commenti