Jump Force: scelta del team, personaggi e modalità di battaglia

Scritto da : 1 Marzo 2019 Nessun Commento

Il 15 febbraio è stato finalmente rilasciato Jump Force, l’attesissimo picchiaduro che comprende i più grandi personaggi dei manga giapponesi. All’inizio della partita dopo aver selezionato il personaggio ed il tipo di combattimento devi fare una scelta tra 3 team: Team Alfa, Team Beta e Team Gamma. Il Team Alfa è capitanato da Goku supportato da Junior, Roronoa Zoro di One Piece e Gaara del Deserto di Naruto. Il Team Beta è composto principalmente da personaggi di One Piece ed è guidato da Monkey D. Ruffy col supporto di Sanji, Boa Hancock e Boruto, il figlio di Naturo. Infine il Team Gamma vede a capo Naruto ed è composto da Kakashi, Sasuke Uchiha, Trunks del futuro di Dragon Ball Z e Sabo di One Piece. Il personaggio di partenza erediterà le abilità del leader del team scelto, anche se le altre abilità si possono sbloccare nel prosieguo del gioco nel negozio.

Modalità di combattimento di Jump Force

Le battaglie si svolgono in grandi arene all’interno delle quali puoi muovere il tuo personaggio in orizzontale ed in verticali entro i limiti imposti dalla mappa. Ogni squadra ha un massimo di 3 componenti che condividono una sola barra di energia. Usa strategicamente i tuoi personaggi per evitare di restare a secco di energia.

Una delle tecniche di combattimento più importanti che devi padroneggiare con abilità è il sistema di parate, l’unico modo che ti consente di difenderti da un attacco combo. Esistono diverse tipologie di parate: da quella semplice che blocca un attacco in arrivo fino a quella a tempo che neutralizza la guardia avversaria per qualche secondo.

Jump Force offre una serie di bonus che comprendono oggetti consumabili e attività passive, grazie alle quali puoi modificare i parametri vitali e le abilità di un personaggio in modo temporaneo o permanente. Gli oggetti possono essere sbloccati dopo aver concluso una missione oppure acquistati direttamente nello shop del gioco. Esistono diverse abilità sbloccabili ma sostanzialmente sono le stesse dei personaggi disponibili del roster.

Le missioni di Jump Force

Le attività comprendono 4 tipologie di missioni: Missioni Libere, Missioni Extra, Missioni Chiave e Missioni Tutorial. Le Missioni Libere si suddividono a loro volta in 5 categorie e permettono di migliorare il personaggio; con le Missioni Extra, dopo averle portate a termine, puoi sbloccare diversi effetti; le Missioni Chiave comprendono tutte le missioni principali e seguono lo svolgimento della storia; infine le Missioni Tutorial permettono di imparare o ripassare i comandi base.

Jump Force: cosa non ha convinto

Il gioco come concetto è uno sballo poiché mette di fronte i più grandi personaggi dei manga. Tuttavia c’è qualche difetto sia nella struttura che nel gameplay del videogioco. Sono presenti ben 42 personaggi, ai quali se ne aggiungeranno altri 9 per i possessori del Season Pass. Alla luce di un roster così numeroso per rendere credibili i combattimenti gli sviluppatori hanno dovuto creare un gameplay piuttosto omogeneo, col rischio di storpiare alcune abilità dei personaggi. Le battaglie, soprattutto nella modalità multiplayer, sono spesso caotiche e non sempre assicurano una buona giocabilità. Qualche pecca anche nel comparto grafico, soprattutto per quanto riguarda i lineamenti di alcuni personaggi.

<< LEGGI ANCHE: Il nuovo film d’animazione One Piece annunciato per il 2019 >>

Commenta anche tu!

commenti