Artwork One Piece: i più belli e divertenti di sempre

Scritto da : 3 Giugno 2019 Nessun Commento

One Piece è uno straordinario prodotto che ha creato un enorme indotto come film, videogiochi, gadget ecc. Ormai si contano migliaia di fan in tutto il mondo e sono proprio loro a dare linfa vitale a One Piece anno dopo anno. Alcuni hanno provato a immaginare la nazionalità dei personaggi One Piece, altri invece hanno cercato di individuare le località alle quali si è ispirato Eiichiro Oda per le sue ambientazioni. Molti di loro invece si sono sbizzarriti nel corso degli anni a realizzare delle bellissime artwork One Piece che hanno particolarmente divertito Eiichiro Oda, il padre fondatore del manga. Scopriamo quali sono le artwork One Piece più simpatiche e divertenti che si sono susseguite negli ultimi anni.

Artwork One Piece: la fusione tra Rufy e Zoro

Nella saga piratesca uno dei rapporti di amicizia più stretti è quello tra Rufy e Zoro. Lo spadaccino dai capelli verdi infatti è stato il primo ad unirsi alla ciurma del ragazzo allungabile e gli ha promesso di restare al suo fianco fino alla realizzazione del suo sogno: diventare il re dei pirati. Recentemente l’utente foenix000 sul suo account di Reddit ha portato all’estremo questa unione fondendo addirittura i due personaggi. L’artwork sembra una sorta di fusione, tecnica utilizzata nell’altro manga “Dragon Ball” tra Trunks e Gohan. Il personaggio che ne scaturisce ha la cicatrice, gli occhi ed il naso di Zoro mentre le orecchie a sventola ed il cappello ricordano maggiormente Rufy.

Personaggi One Piece in versione “Avengers”

Diversi fan si sono divertiti a disegnare i personaggi One Piece proiettandoli nel mondo degli “Avengers”. Monkey D. Ruffy veste i panni di Capitan America col suo immancabile scudo. Nami dal fisico slanciato e sinuoso diventa la Vedova Nera, mentre il cyborg Frank non poteva che vestire i panni di Iron Man. Sanji diventa Nick Fury e TonyTony Chopper grazie alla sua capacità di trasformarsi diventa l’Incredibile Hulk. Zoro diventa Thor col suo invincibile martello e Robin veste i panni della sexy agente Maria Hill.

La doppia versione di Nami invecchiata

Gli artwork One Piece non sono una prerogativa unica dei fan, poiché lo stesso Oda spesso e volentieri si diletta a realizzare disegni dei suoi personaggi immaginandoli in situazioni strampalate che di distaccano dalla narrazione attuale. Il mangaka ad esempio si è divertito a disegnare due versioni di Nami invecchiata a 40 ed a 60 anni.

Quando invecchia bene Nami a 40 anni ha un aspetto più maturo con capelli leggermente più corti, ma resta sempre molto bella ed attraente. A 60 anni sfoggia invece un grazioso caschetto e degli occhiali che impreziosiscono la sua figura. Quando invecchia male invece già a 40 anni la bella Nami mostra evidenti segni di decadimento con un cerotto sulla testa e le prime rughe che le solcano il viso. A 60 anni invece è rimasto poco o nulla dell’avvenente ragazza che appare con capelli raccolti, una sigaretta in bocca ed un fisico ormai sformato dall’età.

Quando i personaggi si incontrano nel passato

La narrazione di One Piece è tagliata in due dal salto temporale di due anni durante i quali i personaggi si allenano duramente per diventare ancora più forti. Cosa succederebbe se i personaggi One Piece incontrassero loro stessi prima del salto temporale? Se l’è chiesto un artista nonché fan che ha dato vita ad un artwork molto divertente in cui i personaggi hanno reazioni piuttosto diverse nell’incontrare loro stessi nel passato.

Commenta anche tu!

commenti